I SABATI SICEV - NUOVI APPUNTAMENTI

Home » I SABATI SICEV – NUOVI APPUNTAMENTI

11 ottobre 2017

E’ online la locandina del primo appuntamento “I SABATI SICEV” di quest’autunno…

Il tema della giornata sarà il seguente:

LA MISURA DELL’EFFICACIA DEI PROCESSI DI UN SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA’ E NUOVI STRUMENTI APPLICATIVI – Docente: R. De Pari 

Vi ricordiamo che è possibile la partecipazione in aula e/o in collegamento via web (in merito a questa modalità verranno fornite ulteriori informazioni al momento dell’iscrizione).

Abstract: Stiamo vivendo quella che è stata definita la nuova “Era dei Sistemi” e stiamo entrando nel contesto di “Industria 4.0”. Indipendentemente dal nome che le si vuole attribuire, la “Quarta Rivoluzione Industriale” rappresenterà nuovi paradigmi tramite i quali le economie avanzate potranno competere nel mercato globalizzato grazie alla congiunzione di nuovi modelli organizzativi e produttivi con le tecnologie più innovative, avendo cura della sostenibilità, dell’ambiente, dell’etica, dell’economia circolare e del valore del capitale umano.

Anche in questo contesto le norme sui Sistemi di Gestione hanno mantenuto una valenza strategica. Le varie versioni delle ISO serie 9000 Vision 2000, quella del 2008 e quella più recente del 2015, ove le norme hanno assunto la struttura HLS (High Level Structure), hanno ribadito la rilevanza strategica e commerciale dei Sistemi di Gestione, in particolare quello della Qualità,  che ogni giorno è più rilevante, sia nel settore pubblico che in quello privato. La norma di base per i Sistemi di Gestione per la Qualità (SGQ) è la ISO 9001 che, dalla versione del 2000 in poi, ha introdotto un radicale cambiamento di filosofia passando dall’approccio per “funzioni” a quello per “processi”, dal “ciclo di vita del prodotto” al modello di SGQ basato sui processi. In un mercato sempre più competitivo e globalizzato, per gestire al meglio il proprio business le Organizzazioni hanno assunto varie strutture organizzative, in funzione di loro prodotti, servizi, processi o mercati di riferimento: funzionali, a matrice, per linee di business, per mercati geografici, ecc.

In un mercato sempre più competitivo e globalizzato, per gestire al meglio il proprio business le Organizzazioni hanno assunto varie strutture organizzative, in funzione di loro prodotti, servizi, processi o mercati di riferimento: funzionali, a matrice, per linee di business, per mercati geografici, ecc. La necessità di gestire differenti attività e l’esigenza di garantire la linea di comando porta, generalmente, un’Organizzazione a strutturarsi per funzioni, specializzate a gestire una parte di queste attività (commerciale, progettazione, produzione, ecc.), con proprie responsabilità e compiti ben definiti. Pur se questa forma di struttura organizzativa presenza alcuni vantaggi spesso porta con sé alcune controindicazioni che rischiano di compromettere seriamente l’efficacia e l’efficienza dell’Organizzazione stessa. In particolare, l’eccessiva focalizzazione su una struttura organizzativa verticale di una Organizzazione rischia di far passare in secondo piano i processi che creano valore per l’Organizzazione e per i Clienti, che sono trasversali e a cui le funzioni danno il proprio contributo.Non è compito della normativa ISO definire che tipo di struttura organizzativa deve adottare un’Organizzazione; ciò che viene messo in evidenza è, però, l’importanza di gestire i citati processi nella loro complessità.È proprio da questa evoluzione nelle dottrine manageriali che prende atto la Norma ISO 9001 dalla versione del 2000 in poi che, se in passato aveva posto l’accento sulla formalizzazione delle attività svolte all’interno delle funzioni, ha spostato in seguito il suo focus sull’efficacia dei processi e sul loro miglioramento.È evidente che, per attivare un circolo virtuoso di miglioramento, il primo passo da compiere è individuare dei criteri per misurare i propri processi, così da poter fissare un punto di partenza e di confronto in base a cui valutare il miglioramento.

Questo seminario intende fornire delle indicazioni che aiutino le Organizzazioni nell’approccio alla gestione dei processi, elaborando ed utilizzando indicatori che facilitino una gestione sistemica e razionale ma soprattutto la misura oggettiva dell’efficacia dei processi di un SGQ, perché … quello che non si misura non si migliora.In questo periodo di transizione e considerando l’attuale situazione economica, la competizione si è spostata sul settore “tempo”, sulla rapidità e flessibilità delle prestazioni. Diventa essenziale l’efficacia dei processi, la loro tempestività, flessibilità, efficienza, ma anche un continuo miglioramento, capace di tenere il passo con i concorrenti e, possibilmente, con i migliori.

Per ulteriori informazioni: la locandina dell’appuntamento “I SABATI SICEV”  e la scheda di iscrizione clicca qui

Per iscrizioni:  eventi@aicqsicev.it

 

Comments are closed.